Quanto appena detto è vero anche per le circonferenze, le quali da sole risultano inattendibili (qui interviene la plicometria): per esempio se la circonferenza del braccio aumenta non è detto che il bicipite sia cresciuto, anzi se la plica tricipite è cresciuta possiamo star tranquilli che l’aumento della circonferenza è dovuto all’aumento di grasso. Allo stesso modo, se la circonferenza coscia diminuisce, non è detto che stiamo dimagrendo, anzi se la plica aumenta stiamo ingrassando, al contrario se lo spessore della plica diminuisce allora abbiamo fatto le cose bene.
Una delle caratteristiche principali della lipocalina 2 è la capacità di attraversare la barriera emato-encefalica, uno ‘scudo' che protegge il tessuto cerebrale da potenziali elementi nocivi presenti nel sangue, legandosi successivamente ai neuroni dell'ipotalamo, che regola l'appetito. Non è ancora noto se la lipocalina 2 abbia gli stessi effetti anche sull'uomo, tuttavia sono emersi alcuni indizi incoraggianti; ad esempio, nei pazienti diabetici è emerso che minore è la concentrazione dell'ormone e maggiore è la tendenza all'obesità, così come risulta meno equilibrato il metabolismo del glucosio. Gli studiosi, che hanno pubblicato i risultati delle proprie indagini su Nature, hanno già in programma ulteriori approfondimenti.

La tua dieta deve avere un ottimo equilibrio di proteine e grassi. Diversi studi dimostrano che nutrirsi di proteine magre, come quelle contenute nel pollo e in alcuni tagli di manzo, e di grassi sani presenti ne pesci, nell'avocado, nei frutti secchi e nei semi, promuove la perdita di grassi. Scegli proteine e grassi in cui non vi siano ormoni e che non siano stati elaborati industrialmente.

×