(ANSA) - ROMA - Prendere caffeina fa dimagrire? Non è un "efficace" soppressore dell'appetito, visto che non ha alcun effetto a lungo termine, se non qualche conseguenza "virtuosa" giusto in un breve lasso di tempo. Di questo ne sono convinti i ricercatori del Buffalo State College il cui studio è stato pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics. Quindi, se da una parte un lieve effetto positivo c'è stato (assumere una piccola quantità di caffeina al mattino porta a consumare il 10% in meno in una colazione a buffet come quella messa a disposizione dai ricercatori), dall'altra l'effetto smorza-fame non persiste durante il giorno e non ha avuto alcun impatto sulle percezioni dei partecipanti. Ecco perché, sulla base di questi risultati, gli studiosi hanno concluso che la caffeina non è efficace come soppressore dell'appetito e come aiuto per la perdita di peso. "La caffeina viene frequentemente aggiunta agli integratori alimentari dicendo che sopprime l'appetito e facilita la perdita di peso. Una precedente ricerca aveva ipotizzato che la caffeina accelerasse il metabolismo o influenzasse le sostanze chimiche del cervello che sopprimono l'appetito. Inoltre, l'evidenza epidemiologica suggerisce che i consumatori regolari di caffeina hanno un indice di massa corporea inferiore rispetto ai non consumatori. Lo scopo del nostro studio era di determinare se la caffeina potesse essere collegata a una riduzione dell'apporto alimentare o della mancanza di appetito", spiega la ricercatrice Leah M. Panek-Shirley. (ANSA).
Links. The websites and email messages sometimes contain hypertext links to the websites of third parties. Company is not responsible for the privacy practices or the content of such other websites. Linked websites may contain links to websites maintained by third parties. Such links are provided for your convenience and reference only. Company does not operate or control in any respect any information, software, products or services available on such third party websites. The inclusion of a link to a website does not imply any endorsement of the services or the site, its contents, or its sponsoring organization.
Hoodia è una nuova forma di pillola di dieta derivato da una pianta simile al cactus in Africa. Hoodia dovrebbe sopprimere l'appetito. E 'cresciuto in popolarità nel corso degli ultimi tre anni. A differenza dei prodotti efedrina, Hoodia non aumentare la pressione sanguigna e rende la corsa cuore. Ci sono studi che hanno dimostrato Hoodia influisce le funzioni del fegato. A causa di questa possibilità, si può interagire con altri farmaci.

Una dieta equilibrata ed esercizio fisico regolare è la chiave per fisico sano benessere. Purtroppo, questa chiave non sempre aprire le porte ad inclinarsi e montare fisico. Alcune persone semplicemente non può perdere un grammo, non importa ciò che mangiano o come rigorosamente essi esercitano. Queste persone devono ricorrere ad altri metodi di perdita di peso, anche se innaturale. Dieta pillole sono una tecnica popolare di perdita di peso tra le persone per le quali la dieta e gli esercizi cessano di funzionare. In realtà, queste pillole non sono altro che soppressori dell'appetito, che aiuterà a ridurre l'assunzione di cibo. Facci sapere tutto di soppressori dell'appetito compresi i migliori soppressori dell'appetito.
Scienziati dell’Università di Birmingham ha esaminato come ricordando il pranzo del giorno stesso influenzato la quantità di snack salati o dolci mangiati nel corso della giornata. Volontari che sono stati invitati a ricordare il loro pranzo, contro la loro permuta, mangiavano meno della tratta che sono stati permessi Assaggiane su in quantità illimitate.
Non solo: chi segue un regime vegetariano di solito riesce a mantenersi in forma senza sforzi e praticando poca attività fisica. Questo stile di vita (perché è proprio così che possiamo definirlo) infatti comporta l’eliminazione di cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri raffinati, comportando una notevole perdita di peso in breve tempo e senza il fastidioso effetto yo-yo. Ma non è finita qui, perché la dieta vegetariana fa anche bene all’umore e ci aiuta a combattere l’invecchiamento precoce.
I ricercatori del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Padova hanno pubblicato nell’ottobre 2016, sulla rivista Journal of Translational Medicine, uno studio condotto su 34 soggetti allenati con esercizi fisici di resistenza. Un gruppo è stato sottoposto ad un periodo di digiuno intermittente (per 2 mesi); ad un altro è stata somministrata una dieta classica.
* Il primo passo per ridurre il grassocorporeo è diminuire gli zuccheri ed i grassi saturi, sostituendoli con cibi integrali. Prediligete la frutta, le verdure, le carni magre, i latticini a basso contenuto di grassi, le uova, gli arachidi e i semi. Assumente i carboidrati ad assorbimento più lento, come le patate dolci, la farina d'avena ed il riso integrale.
×