Stai assumendo abbastanza proteine? La massa magra, composta dai muscoli, va nutrita con un giusto apporto di proteine nella nostra dieta. Anche la dieta vegana le fornisce, ma è necessario fare attenzione a includerne abbastanza su base quotidiana. Per esempio alternando ogni giorno fagioli, lenticchie, ceci e altri legumi naturalmente ricchi di proteine e variare aggiungendo alla dieta tofu, seitan e preparati di soia.


Mentre sale (sodio) è necessario per regolare alcune funzioni corporee, troppa provoca ritenzione idrica. I tessuti intorno alla zona addominale o particolarmente soggetti a ritenzione idrica, creando l’impressione di un grasso della pancia. Se si sente il cibo è carente sapore, provare a utilizzare spezie ed erbe invece di quantità eccessive di sale. Essere anche consapevoli del sale “nascosto” che è presente in molti alimenti confezionati e trasformati, come i cereali commerciali, verdure in scatola, e pasti surgelati.
it Le spese per traduzione ed interpretazione, per le prestazioni informatiche, le spese relative al materiale e alle attrezzature durevoli o consumabili verranno prese in considerazione solo se e in quanto rappresentino un sostegno necessario per la realizzazione dell'azione comune e potranno ricevere un finanziamento massimo pari al 50 % della sovvenzione che può arrivare all'80 % ove ció sia indispensabile in considerazione della natura dell'azione.
Non è solo la pressione della prova costume a invitare in questa stagione a dedicarsi a una dieta liquida: durante i mesi primaverili il nostro organismo ha bisogno di rinnovarsi e prepararsi ai primi caldi estivi libero da tossine, impurità e chiletti di troppo. Per questa ragione fare almeno un periodo di regime alimentare light, meglio ancora se allo stato liquido, può essere una vera panacea. Abbiamo chiesto a Giulia Sturabotti, specialista in igiene e medicina preventiva e consulente Tisanoreica, di darci qualche indicazione affinché la dieta detox liquida sia un successo.
Mayo Clinic nutrizionista Dr. Katherine Zeratsky ha detto che vi è la ricerca che mostra le persone che seguono una dieta vegetariana mangiare meno calorie e meno grassi rispetto ai non-vegetariani. Disse possono anche avere minore peso corporeo rispetto alla loro altezza. Ma ha anche detto che il passaggio a una dieta vegetariana non garantisce infallibile perdita di peso. "Le basi di raggiungere e mantenere un peso sano sono le stesse per tutti: Mangiare una dieta ed un sano equilibrio calorie assunte con le calorie bruciate,", ha detto Zeratsky. "I vegetariani --- come non-vegetariani --- può fare scelte alimentari poveri che contribuiscono all'aumento di peso, come le grandi porzioni di alto contenuto di grassi, cibi ad alto contenuto calorico o alimenti con nessun valore nutritivo o poco."

Non perdi peso perché’ la tua dieta e’ troppo ricca di carboidrati (ma lo sai che le verdure sono pur sempre zucchero, in particolare carboidrati a basso indice glicemico, alcuni frutti hanno un indice glicemico alto, e le patate addirittura altissssimo?), non torturarti con un fai da te masochistico e infruttuoso ed affidati ad un bravo nutrizionista, meglio se vegetariano e preparato e vedrai che otterrai ottimi risultati sia per la salute che per il peso! No mollare e documentati finche’ troverai un bravo e serio esperto che ti accompagnera’ in un percorso che comunque non potra’ essere breve e veloce!
“Io personalmente, la faccio quando serve, ma la consiglio vivamente. Si può fare per una sola giornata per stare leggeri, oppure per un periodo un po’ più lungo, come progetto disintossicante e rigenerante. Ovviamente prima di intraprendere una dieta di questo tipo è sempre opportuno consultare il medico”. Per chi volesse approfondire questo il regime alimentare previsto dalla dieta liquida, ci sono svariate possibilità: “Un incontro che farò con il medico crudista Giuseppe Cocca (Presidente dell’associazione europea vegetariani) a giugno nelle Marche” e il forum dedicato.

In un bicchiere di succo ci sono 500-600 grammi di vegetali, quindi si arriva a consumare l'equivalente di 3,5-4,2 kg di frutta e verdura al giorno. Un beneficio enorme anche in termini di "disinquinamento" dell'organismo: mangiando cibi solidi e prodotti industrialmente, si ingeriscono in media sei-sette kg di additivi chimici l'anno, mentre assumendo succhi e frullati bio si sostituisce parte del "menù di sintesi", assunto involontariamente, con prodotti naturali.


In un bicchiere di succo ci sono 500-600 grammi di vegetali, quindi si arriva a consumare l'equivalente di 3,5-4,2 kg di frutta e verdura al giorno. Un beneficio enorme anche in termini di "disinquinamento" dell'organismo: mangiando cibi solidi e prodotti industrialmente, si ingeriscono in media sei-sette kg di additivi chimici l'anno, mentre assumendo succhi e frullati bio si sostituisce parte del "menù di sintesi", assunto involontariamente, con prodotti naturali.


Carboidrati che hanno un indice glicemico (GI) elevato sono rapidamente ripartiti per il corpo e causano un rapido, forte aumento dei livelli di glucosio nel sangue, che a sua volta innesca il pancreas a rilasciare grandi quantità di insulina. L’insulina è necessario per il corpo per essere in grado di utilizzare il glucosio per l’energia, ma alte quantità di insulina promuovere deposito di grasso nel corpo. Al contrario, i carboidrati a basso indice glicemico, che prendono molto più tempo per digerire, provocano solo una piccola, lento aumento dei livelli di glucosio nel sangue e di insulina. Inoltre, gli alimenti a basso indice glicemico ridurre il desiderio in quanto forniscono il corpo con un lento, costante fornitura di energia. La maggior parte delle verdure non amidacee, legumi e frutta hanno un rating basso indice glicemico mentre la maggior parte raffinati cibi e patate ricchi di carboidrati sono classificati in alto sulla indice glicemico.
Hо piantо соme una fоntana prima di riprendermi. E mi sоnо ripresa, сertо, ma erо anсоra grassa! Hо соminсiatо a prоvare di tuttо allо stessо tempо, prоbabilmente соme le altre ragazze stupide quantо me. Mi sоnо messa a dieta e hо соminсiatо a fare spоrt. Mi alzavо all'alba, mangiavо uоva сrude (nоn fatelо!) e mi trasсinavо fuоri, tirandоmi dietrо le mie gambe grasse. Hо rinunсiatо ai fritti, mi sоnо isсritta in palestra, hо соmpratо tisane dimagranti e riempitо il frigо di уоgurt. Un trattamentо соmpletо, per соsì dire. Pensate сhe sia servitо a qualсоsa?
Latto-vegetarianesimo, noto anche come ovo-latto-vegetarianesimo. Secondo le linee guida, questa dieta è considerata la forma meno restrittiva di vegetarianesimo. Consiste nella rigida esclusione dalla dieta dei seguenti prodotti: carne, pollame, pesce, frutti di mare. Tuttavia, essa consente il consumo di altri prodotti di origine animale, quali uova, latte, prodotti lattiero-caseari e miele. Sebbene il consumo di prodotti lattiero-caseari sia consentito, si tratta di un argomento discutibile. Il latte contiene un enzima chiamato caglio, sottoprodotto della macellazione del bestiame. I vegetariani dovrebbero pertanto prestare particolare attenzione alle etichette dei prodotti che acquistano. Se sulla confezione è indicato il caglio, non dovrebbero acquistare tali prodotti. A causa della grande varietà di proteine animali nella dieta di latto-vegetariani, sembra relativamente facile bilanciare la dieta.
Fai un allenamento di resistenza. Fare un po' di sollevamento pesi aiuta a formare una buona muscolatura e ad accresce il metabolismo per un periodo lungo, aiutandoti a perdere grassi. Se non ti sei mai dedicato a questa attività, inizia iscrivendoti in palestra e chiedendo a un allenatore di aiutarti e consigliarti alcuni esercizi per cominciare. Ricorda questi consigli:
×