Un solo pasto solido al giorno (indicativamente intorno alle 4 del pomeriggio da cui deriva il nome “Juice 4”, una delle possibili declinazioni di questa dieta) e tutto il resto della giornata solo acqua, tisane, succhi e alimenti frullati: è un esempio di applicazione di dieta liquida, che ci viene spiegata da Luca Speranza, istruttore di Bio-Movimento e autore del libro “Fruttalia: benessere e salute con buonsenso e semplicità”. Questo regime alimentare ha diverse funzioni: “Il suo vantaggio principale consiste nel fatto che è una dieta che impegna molto poco l’apparato digestivo – spiega Luca Speranza – Le conseguenze positive sono molteplici: l’energia solitamente impiegata per la digestione viene ricollocata dove serve, ad esempio per disintossicare o pulire una zona del corpo”. Anche in termini di forma fisica i benefici non sono da sottovalutare, perché “la dieta liquida aiuta a migliorare il metabolismo”.

Per perdere grasso corporeo, incluso il grasso addominale, si dovrà creare un deficit calorico, sia riducendo l’apporto calorico da alimenti in modo che il vostro corpo deve attingere alle riserve per l’energia (come il grasso immagazzinato nel corpo) o aumentando fisico attività. per perdere 1 chilo a settimana, è necessario creare un deficit settimanale di 3.500 calorie . Questo può essere fatto riducendo l’apporto calorico giornaliero di 500 calorie (500 calorie x 7 giorni = 3.500 calorie). La maggior parte dei professionisti della salute raccomandano la creazione di un deficit calorico di 3.500 a 7.000 a settimana per la perdita di peso sano e di successo. Un deficit estremo (un deficit di oltre 7,000-10,500 calorie a settimana) può compromettere le funzioni corporee e anche causare anomalie del ritmo cardiaco, che può essere fatale.


Quando ho iniziato il mio percorso per cambiare alcuni comportamenti poco utili mi sono concentrata sul “fare-agire” anche con piccoli cambiamenti e il resto sarebbe venuto di conseguenza…e infatti è proprio così! In passato credevo che servissero GRANDI COSE!!! GRANDI GESTI!!! Ma basta così poco… poco e fatto bene! Grazie di tutto cara Debora, buona giornata.
Mentre le diete vegetariane possono essere più sani rispetto alle diete che includono grandi quantità di carne, molti vegetariani ancora lottano con problemi di peso. Il modo migliore per perdere peso e tenerlo fuori è quello di mangiare la raccomandata nove frutta e verdura al giorno. La maggior parte degli americani consumano troppo carne e prodotti alimentari trasformati. Limitare questi elementi porterà alla perdita di peso. I vegetariani ottenere la loro proteine ​​da fonti molto più sane, come fagioli, noci e soia, ma gli alimenti trasformati sono ancora abbondanti nella dieta vegetariana. Molti vegetariani mangiano anche latticini, ma il formaggio è un alimento estremamente ingrasso. Alimenti trasformati limite, latticini, bevande ad alto contenuto calorico, e lo zucchero, e si perde peso. Incorporando un programma di esercizio quotidiano nella vostra normale routine vi aiuterà a raggiungere i vostri obiettivi di perdita di peso ancora più veloce.
Gli anoressizzanti vengono usati nel trattamento dell'obesità e della dipendenza dal cibo. In considerazione dei non indifferenti effetti collaterali ad essi associati le autorità di regolamentazione dei farmaci hanno sempre sottolineato che il loro utilizzo deve essere considerato integrativo e non sostitutivo di un adeguato programma per la riduzione ed il controllo del peso corporeo. Possono essere utilizzati solo da pazienti affetti da grave obesità, specie se si associano altri fattori di rischio correlati all'obesità, come ad esempio il diabete di tipo II o la dislipidemia.
Ciao Deb. Io in un anno e mezzo ho perso 28 chili però mi sono assestato tra gli 82/84 . Fino a 2 settimane fà andavo 3/4 volte in palestra ( facendo 40 minuti cardio e poi pesi ) e giocavo 2 volte a calcio . Il fine settimana diciamo mi la ia o andate nel mangiare e nel bere perciò rimanevo sempre costante con il peso . 2 settimane fà mi sono tolto una ciste sotto un dente e per colpa dei punti per 8 gg ho bevuto solo spremute e frullati. Da lì in poi il mio corpo Sta cambiando e nonostante controllo il peso che non supera gli 82 il mio peso sta scendendo e me ne accorgo dai vestiti e dalla cintura che ha perso un buco. Volevo chiederti come mai tutto questo cambiamento anche se per paura io sto mangiando tanto ma brucio tutto subito ??? E perché sto dimagrendo con i muscoli dato che non vado in palestra o altro????
Anche alcune celebrità come Jennifer Lopez, Moby, Tobey Maguire e Lea Michele hanno affermato di aver adottato uno stile vegano per diverse ragioni, così come la nostra fitness coach Lunden, che è passata ad una dieta vegana (per il 95%), ha notato che dopo circa 5 anni si sente molto più energica e riesce a riposare meglio. Oggi ci rivolgiamo a tutti voi che iniziate una dieta vegana solo perché la segue una delle vostre celebrità preferite o perché volete perdere peso, per aiutarvi a fare questa transizione nel modo più consapevole ed efficace possibile.
Ebbene si e ciò è confermato da numerose ricerche. In generale coloro seguono una dieta vegana tendono ad avere un indice di massa corporea (IMC) inferiore alla media. Uno studio del 2016 (University of South Carolina, Columbia, South Carolina, Usa) ha confrontato la perdita di peso nell'arco di 6 mesi tra persone che seguivano diete vegane, vegetariane, semi-vegetariane e onnivore. I risultati hanno mostrato che le persone che seguivano una dieta vegana hanno perso più peso rispetto agli altri gruppi, riducendo anche il loro consumo di grassi saturi. Una revisione degli studi del 2016 compiuta in Italia dall'Università degli studi di Firenze, ha analizzato 96 studi sulle diete vegane e vegetariane concludendo che le diete a base vegetale fossero più efficaci per la perdita di peso rispetto alle diete onnivore, con benefici sulla salute generale (abbassamento del colesterolo e un minor rischio di cancro).
Сiaо Сamilla! Hо lettо la tua stоria e hо deсisо di оrdinare . Dоvevо rivedere delle mie соmpagne del liсeо pосо tempо fa e nоn vоlevо dare l'impressiоne di nоn essermi presa сura di me in questi 20 anni. Sоnо alta 1,60m e pesavо 91 kg. Nоn riusсivо nemmenо a trоvare dei vestiti della taglia giusta nei negоzi, avrei fattо prima ad avvоlgermi in delle lenzuоla... Ma оra hо una 44 grazie a ! Quandо сi siamо riviste, erо iо la regina della festa :) Più di 30 kg in 2 mesi, è соsì inсredibile сhe mi manсanо le parоle. Grazie!
Carissima Silvia, innanzitutto sei fortunata ad avere una nutrizionista così e da quanto mi dici vuole “liberare” i propri clienti. Due anni sono tanti e nella tua testa di cose – anche inconsciamente – ne passano. Chissà, ora è veramente il momento giusto, ora le cose sono maturate, ora una parola udita al momento giusto farà tutto per portarti avanti. Mi chiedi cosa succederà? Ti suggerisco di replicare per il prossimo mese questi tuoi successi di atteggiamento, serenità, visualizzazioni. Datti un mese e godi intensamente di questo tuo nuovo spirito di approccio. Poi, solo poi, tutto diventerà automatico. Questo è certo.
Con così tanti consigli su come perdere peso, è davvero difficile sapere da dove cominciare. La buona notizia è che non devi comprare attrezzi miracolosi o libri di diete per cominciare a smaltire i grassi. Fai un piano che abbia senso in relazione alle tue esigenze fisiche e attieniti a esso: è il miglior modo per dimagrire. Ecco da cosa puoi partire.
×