Sono diete cosiddette "low-carb", che sbilanciano le percentuali caloriche a favore di grassi e proteine, ed aumentano la già alta percentuale di cibi animali consumati in una dieta occidentale tradizionale. E' un pessimo modo di dimagrire ma un ottimo modo di aumentare a dismisura il rischio di malattie croniche. Come è possibile concepire una dieta che va dichiaratamente contro le linee guida di tutti gli istituti di nutrizione e ricerca, che invitano a ridurre il consumo di cibi animali e prodotti raffinati a favore di frutta, verdura e cibi vegetali integrali?
Ma non è tutto: i soggetti che si dirottavano verso un regime alimentare vegano mostravano anche una riduzione più significativa dell’indice di massa corporea e dei grassi nel sangue rispetto agli altri, con un netto miglioramento dei livelli di macronutrienti. Anche in questo caso, secondo la ricercatrice, ciò era legato all’elevata varietà di vegetali consumati, mentre i molti carboidrati assunti erano in larga parte costituiti da carboidrati a basso indice glicemico, come i cereali integrali, che sono quelli che incidono meno sul peso corporeo.
Fai un allenamento di resistenza. Fare un po' di sollevamento pesi aiuta a formare una buona muscolatura e ad accresce il metabolismo per un periodo lungo, aiutandoti a perdere grassi. Se non ti sei mai dedicato a questa attività, inizia iscrivendoti in palestra e chiedendo a un allenatore di aiutarti e consigliarti alcuni esercizi per cominciare. Ricorda questi consigli:
Come fare a seguire la dieta liquida? Vediamo una giornata tipo: la colazione è a base di tisane e succhi di frutta, mentre a metà giornata è previsto l’unico pasto solido consentito. “Non c’è un orario fisso, bisogna seguire la fame. Indicativamente le ore consigliate sono tra le 15 e le 17”. Le opzioni sono molteplici: “Io parto da una scelta vegana – illustra Speranza – e per questo motivo consiglio vegetali crudi, come finocchi, pomodori, carote o avocado con limone. Ma la scelta del pasto più adatto varia da persona a persona, e soprattutto dall’alimentazione che segue di solito. Se si è abituati a quattro pasti al giorno, io consiglio di evitare cibi impegnativi per l’apparato digerente, come la carne, e cibi “collosi” come il riso e gli amidacei”. Via libera dunque a gallette di mais, quinoa con i piselli, hamburger vegetariani e farro e orzo, “alimenti leggeri che venivano masticati a lungo anche dai soldati romani quando marciavano per ore e ore, accompagnati dalle verdure selvatiche”.

(function(){"use strict";function s(e){return"function"==typeof e||"object"==typeof e&&null!==e}function u(e){return"function"==typeof e}function a(e){X=e}function l(e){G=e}function c(){return function(){r.nextTick(p)}}function f(){var e=0,n=new ne(p),t=document.createTextNode("");return n.observe(t,{characterData:!0}),function(){t.data=e=++e%2}}function d(){var e=new MessageChannel;return e.port1.onmessage=p,function(){e.port2.postMessage(0)}}function h(){return function(){setTimeout(p,1)}}function p(){for(var e=0;et.length)&&(n=t.length),n-=e.length;var r=t.indexOf(e,n);return-1!==r&&r===n}),String.prototype.startsWith||(String.prototype.startsWith=function(e,n){return n=n||0,this.substr(n,e.length)===e}),String.prototype.trim||(String.prototype.trim=function(){return this.replace(/^[\s\uFEFF\xA0]+|[\s\uFEFF\xA0]+$/g,"")}),String.prototype.includes||(String.prototype.includes=function(e,n){"use strict";return"number"!=typeof n&&(n=0),!(n+e.length>this.length)&&-1!==this.indexOf(e,n)})},"./shared/require-global.js":function(e,n,t){e.exports=t("./shared/require-shim.js")},"./shared/require-shim.js":function(e,n,t){var r=t("./shared/errors.js"),i=(this.window,!1),o=null,s=null,u=new Promise(function(e,n){o=e,s=n}),a=function(e){if(!a.hasModule(e)){var n=new Error('Cannot find module "'+e+'"');throw n.code="MODULE_NOT_FOUND",n}return t("./"+e+".js")};a.loadChunk=function(e){return u.then(function(){return"main"==e?t.e("main").then(function(e){t("./main.js")}.bind(null,t))["catch"](t.oe):"dev"==e?Promise.all([t.e("main"),t.e("dev")]).then(function(e){t("./shared/dev.js")}.bind(null,t))["catch"](t.oe):"internal"==e?Promise.all([t.e("main"),t.e("internal"),t.e("qtext2"),t.e("dev")]).then(function(e){t("./internal.js")}.bind(null,t))["catch"](t.oe):"ads_manager"==e?Promise.all([t.e("main"),t.e("ads_manager")]).then(function(e){undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined,undefined}.bind(null,t))["catch"](t.oe):"publisher_dashboard"==e?t.e("publisher_dashboard").then(function(e){undefined,undefined}.bind(null,t))["catch"](t.oe):"content_widgets"==e?Promise.all([t.e("main"),t.e("content_widgets")]).then(function(e){t("./content_widgets.iframe.js")}.bind(null,t))["catch"](t.oe):void 0})},a.whenReady=function(e,n){Promise.all(window.webpackChunks.map(function(e){return a.loadChunk(e)})).then(function(){n()})},a.installPageProperties=function(e,n){window.Q.settings=e,window.Q.gating=n,i=!0,o()},a.assertPagePropertiesInstalled=function(){i||(s(),r.logJsError("installPageProperties","The install page properties promise was rejected in require-shim."))},a.prefetchAll=function(){t("./settings.js");Promise.all([t.e("main"),t.e("qtext2")]).then(function(){}.bind(null,t))["catch"](t.oe)},a.hasModule=function(e){return!!window.NODE_JS||t.m.hasOwnProperty("./"+e+".js")},a.execAll=function(){var e=Object.keys(t.m);try{for(var n=0;n=c?n():document.fonts.load(l(o,'"'+o.family+'"'),u).then(function(n){1<=n.length?e():setTimeout(t,25)},function(){n()})}t()});var w=new Promise(function(e,n){a=setTimeout(n,c)});Promise.race([w,m]).then(function(){clearTimeout(a),e(o)},function(){n(o)})}else t(function(){function t(){var n;(n=-1!=y&&-1!=g||-1!=y&&-1!=v||-1!=g&&-1!=v)&&((n=y!=g&&y!=v&&g!=v)||(null===f&&(n=/AppleWebKit\/([0-9]+)(?:\.([0-9]+))/.exec(window.navigator.userAgent),f=!!n&&(536>parseInt(n[1],10)||536===parseInt(n[1],10)&&11>=parseInt(n[2],10))),n=f&&(y==b&&g==b&&v==b||y==x&&g==x&&v==x||y==j&&g==j&&v==j)),n=!n),n&&(null!==_.parentNode&&_.parentNode.removeChild(_),clearTimeout(a),e(o))}function d(){if((new Date).getTime()-h>=c)null!==_.parentNode&&_.parentNode.removeChild(_),n(o);else{var e=document.hidden;!0!==e&&void 0!==e||(y=p.a.offsetWidth,g=m.a.offsetWidth,v=w.a.offsetWidth,t()),a=setTimeout(d,50)}}var p=new r(u),m=new r(u),w=new r(u),y=-1,g=-1,v=-1,b=-1,x=-1,j=-1,_=document.createElement("div");_.dir="ltr",i(p,l(o,"sans-serif")),i(m,l(o,"serif")),i(w,l(o,"monospace")),_.appendChild(p.a),_.appendChild(m.a),_.appendChild(w.a),document.body.appendChild(_),b=p.a.offsetWidth,x=m.a.offsetWidth,j=w.a.offsetWidth,d(),s(p,function(e){y=e,t()}),i(p,l(o,'"'+o.family+'",sans-serif')),s(m,function(e){g=e,t()}),i(m,l(o,'"'+o.family+'",serif')),s(w,function(e){v=e,t()}),i(w,l(o,'"'+o.family+'",monospace'))})})},void 0!==e?e.exports=u:(window.FontFaceObserver=u,window.FontFaceObserver.prototype.load=u.prototype.load)}()},"./third_party/tracekit.js":function(e,n){/**
Ci sono molti integratori di soppressione dell'appetito sul mercato; tuttavia, la maggior parte di essi non ha alcun effetto. Tutti promettono che non avrai craving e mangerai notevolmente meno, ma in realtà non fanno nulla per il tuo appetito. Fortunatamente per noi, alcuni integratori soppressori dell'appetito funzionano e tutto quello che dobbiamo fare è sapere cosa cercare.
Ho una sola domanda: proseguendo con un regime di questo tipo, avendone già adottato uno da due mesi (infatti ho perso peso come volevo), continuando a carbo ancora più bassi, non rischierei di aumentare un’eventuale resistenza all’insulina e incorrere in grossi acquisti di peso futuri? Stesso discorso a maggior ragione se elimino l’aerobica (che ho usato specie inizialmente per alzare il consumo calorico, venivo da un periodo sedentario) 🙂
Sappiamo quanto può essere difficile per un principiante avere ben chiari tutti i passaggi necessari per andare a costruire una bella muscolatura in poco tempo. Ecco perché abbiamo riunito in una lista i più importanti allenamenti e tipi di diete per metter su muscoli. Concentrati su queste regole ferree e resterai stupito dai risultati che otterrai.

Tuttavia, i ricercatori non sono stati in grado di determinare se sia i bassi livelli di vitamina D che causano aumento di peso o se è il grasso in eccesso che porta ad abbassare le concentrazioni ematiche di vitamina D. È stato ipotizzato che la mancanza di vitamina D, associata a livelli trascurabili di luce solare in inverno, potrebbe infatti essere l’innesco chiave per la cosiddetta risposta invernale nell’uomo. Questa risposta invernale è caratterizzata da accumulo di aumento del grasso, che è stato fondamentale per la sopravvivenza dei nostri antenati nelle fredde temperature ambiente.
Durante il giorno, oltre a bere acqua a volontà, gli alleati del benessere (contro gli attacchi di fame) sono i succhi di frutta naturali fatti in casa. “Quelli che io faccio di solito sono “estratti” a base di mela – le varianti succose, come la Fuji o la Pink Lady – con aggiunta di sedano, finocchio o carota”. Per chi fa attività sportiva, l’ideale è “mela e rapa rossa”. La sera o si continua con beveroni ed estratti, o si passa ad una minestra leggera, “ad esempio una passata di sedano, cipolle, carote e cavolo: si fa bollire il tutto e poi si frulla”. Un cucchiaino di olio extravergine d’oliva è consentito.

Mangi cibo spazzatura? Sì, anche nella dieta vegana esiste la possibilità di mangiare cibi poco salutari. Per esempio cibi industriali molto lavorati, come le patatine fritte in sacchetto, i dolci confezionati per vegani, i gelati con latte di cocco, merende con zuccheri raffinati aggiunti. In questo caso, il consiglio migliore, se si ha voglia di dolce, è quello di optare per snack freschi con frutta di stagione o per un quadratino di cioccolata fondente.

Tra queste ultime, adoperate correntemente nella pratica clinica, la formula di gran lunga più utilizzata oggi è l'Indice di Massa Corporea (Body Mass Index) che viene indicato con la sigla BMI. Esso rappresenta il valore che si ricava dividendo il peso espresso in kg per il quadrato dell'altezza del soggetto espressa in centimetri. Ecco quindi la formula usata per calcolare il peso ideale e/o il grado di obesità - grasso corporeo: BMI = peso corporeo (in Kg) / il quadrato dell'altezza (in Cm).
Le informazioni pubblicate su questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi, di una dieta o la prescrizione di un qualsivoglia allenamento o trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente, la visita specialistica o il consulto di altre figure professionali abilitate ed esperte nelle tematiche affrontate nel sito. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco o di un integratore è necessario contattare il proprio medico

NON IMPORTIAMO INTEGRATORI ECONOMICI DALL'ESTERO - A differenza di altre aziende che si occupano di integratori, TUTTE le nostre formulazioni sono INTERAMENTE PRODOTTE E REALIZZATE NEL REGNO UNITO. Perciò puoi stare tranquillo al 100%, perché i nostri integratori sono ottenuti rispettando I PIÙ ALTI STANDARD IGIENICI e PRODUTTIVI. Inoltre, il nostro integratore è PRIVO di OGM e ADATTO ai VEGETARIANI.


El final de las vacaciones suele dejarnos algo de bagaje extra en el cuerpo: tres kilos más de media, según la Sociedad Española de Endocrinología y Nutrición. Esto no es en sí un problema, ya que recuperaremos nuestro peso si el resto del año hemos mantenido hábitos de estilo de vida saludable. El problema está cuando se buscan atajos de riesgo, llegado septiembre, para perder mucho en muy poco tiempo.
I vegetariani scelgono di non mangiare carne, che include il pollame, carne di maiale, manzo e frutti di mare. I vegani scelgono di non mangiare tutto ciò che proviene da un animale, tra cui carne, latticini, uova, e nella maggior parte dei casi, il miele. I vegani anche scegliere di non indossare prodotti di origine animale, come la pelle, seta e lana. Le persone possono scegliere di adottare una dieta vegetariana o vegana per motivi morali o di salute.
Il rischio maggiore in cui si può incorrere scegliendo il vegan è quello di importanti e gravi carenze nutrizionali. Esistono alcuni nutrienti essenziali che sono prerogativa dei prodotti di origine animale quali la vitamina B-12. Possibili carenze si potranno avere anche per quanto riguarda vitamina D, proteine, acidi grassi omega-3. Fonti alternative di Vitamina B-12 e Vitamina D potranno essere: cereali fortificati; latte vegetale fortificato; lievito alimentare; alcuni sostituti della carne; integratori. Buone fonti di proteine vegetali sono: soia, tempeh, quinoa; i legumi in genere da associarsi ai cereali per ottenere un quadro amminoacidico completo. Gli omega-3 li ritroviamo in noci e semi. In linea di massima variare il più possibile l'alimentazione, colmando le eventuali carenze con l'aiuto di un integratore (parlarne sempre con proprio medico curante) permetterà di non aver alcun problema di sorta. Ma la dieta vegana necessita comunque di alcune piccole regole per massimizzare l'effetto dimagrante:
TOP QUALITÁ E ESPERIENZA DA GERMANIA: Imbottigliamento e il controllo viene effettuato nel nostro stabilimento in Germania: per la massima sicurezza e affidabilità (ÖKO Controllo DE-ÖKO-005). La Usiamo più di 30 anni di esperienza con i produttori biologici. Approfitta di questa esperienza per la tua sicurezza - è per il cibo - e per il miglior rapporto prezzo-prestazione.
Definito l’esercizio da compiere, importante è sapere per quanto tempo eseguirlo. Il corpo comincia la sintesi dei lipidi per integrare energia utile dopo 20 minuti di esercizio, pertanto esercitarsi per meno di 20 minuti al giorno è inutile perché il corpo non inizia neanche la sintesi dei grassi, indipendentemente dalle calorie che il tapis roulant o la cyclette registra sul display. Dai 20 ai 30 minuti di allenamento il corpo comincia a bruciare calorie e grassi.
NON IMPORTIAMO INTEGRATORI ECONOMICI DALL'ESTERO - A differenza di altre aziende che si occupano di integratori, TUTTE le nostre formulazioni sono INTERAMENTE PRODOTTE E REALIZZATE NEL REGNO UNITO. Perciò puoi stare tranquillo al 100%, perché i nostri integratori sono ottenuti rispettando I PIÙ ALTI STANDARD IGIENICI e PRODUTTIVI. Inoltre, il nostro integratore è PRIVO di OGM e ADATTO ai VEGETARIANI.

NON IMPORTIAMO INTEGRATORI ECONOMICI DALL'ESTERO - A differenza di altre aziende che si occupano di integratori, TUTTE le nostre formulazioni sono INTERAMENTE PRODOTTE E REALIZZATE NEL REGNO UNITO. Perciò puoi stare tranquillo al 100%, perché i nostri integratori sono ottenuti rispettando I PIÙ ALTI STANDARD IGIENICI e PRODUTTIVI. Inoltre, il nostro integratore è PRIVO di OGM e ADATTO ai VEGETARIANI.
Os alimentos permitidos nessa dieta líquida são chás, suco de fruta e legumes naturais, bebida de soja, água de coco, caldos caseiros de carne, frango, peixe ou legumes. Mas também é importante beber água ao longo do dia, em pequenas quantidades, e tomar os suplementos prescritos pelo médico, para garantir a quantidade de vitaminas que o corpo necessita.
Il glucomannano, derivato dalla radice della pianta di konjac, è una fibra alimentare solubile in acqua con la quale genera un gel capace di aumentare il proprio volume 60 volte circa, rispetto a quello della sua forma secca; se poi l'ambiente è acido raggiunge la sua massima espansione fino a 80-100 volte producendo il senso di pienezza gastrica e di sazietà.

Una dieta líquida consiste en comer y beber los alimentos en un estado casi líquido, por un período de tiempo determinado. Se utiliza a menudo como un precursor de la cirugía, como una forma de limpiar el tracto digestivo o cuando el paciente está experimentando problemas gastrointestinales. Hacer un menú para una dieta de líquidos ayuda a asegurar que estás recibiendo la nutrición adecuada a partir de una selección limitada de alimentos.
Una proteina e’ composta da una sequenza di aminoacidi e ti assicuro che gli aminoacidi sono identici sia che provengano da animali che da vegetali quindi i vegetariani no vanno incontro assolutamente a carenze proteiche, inoltre non mangiando carne introducono meno acido arachidonico ed omega 6 che se in eccesso provocano molte malattie! Inoltre gli antiossidanti e gli antiage anti radicali liberi li puoi trovare in quantita’ utile e significativa solo proprio nei vegetali colorati quindi…buona verdura a tutti e senza limiti!
Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.
it REGOLAMENTO (CEE) N. 3560/80 DEL CONSIGLIO del 22 dicembre 1980 relativo all'applicazione della decisione n. 3/80 del comitato misto CEE-Austria che modifica il protocollo n. 3 relativo alla definizione della nozione di «prodotti originari» e ai metodi di cooperazione amministrativa, per tener conto dell'adesione della Repubblica ellenica alla Comunità

PERCHÉ ASSUMERLO? Oltre ai vantaggi per la salute appena menzionati, il glucomannano riduce il livello di colesterolo nel sangue, diminuendo anche l'assorbimento di colesterolo nell'intestino. Il glucomannano di Nutra Rise è di alta qualità, estratto di radice di Fiberrich Konjac che favorisce anche il mantenimento dei giusti livelli di glucosio nel sangue. Leggete le recensioni dei nostri clienti!


Se i carboidrati è meglio riservarli al pranzo, la cena è invece il momento giusto per le proteine. Quando si segue un regime alimentare vegetariano, anche solo per un breve periodo, è importante ricorrere a proteine alternative a quelle animali. La soia, per esempio, è un’ottima fonte, ma sono ricchi di proteine anche i vegetali come broccoli, carciofi, asparagi, avocado, spinaci.

Se chiedessimo alle persone di cosa hanno bisogno per sviluppare una buona massa muscolare e buttar giù un po’ di chili di grasso, la maggior parte, senza esitazione, ci risponderebbe: “Dovrei andare in palestra e tirar su un po’ di pesi”. Questa affermazione è in parte anche vera: dopo tutto andare in palestra è fondamentale per stimolare la crescita muscolare; ma sei molto distante dalla verità se pensi che questo sia l’unico fattore dell’equazione.
×