Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla dieta liquida, dai pro ai contro, dai menù tipo agli apporti benefici e ai segnali che il nostro corpo ci lancia per dirci: “Sì! Ti prego! Prova a farla questa benedetta dieta detox! Solo per qualche ora e vediamo come va, please!”, sventolando il tovagliolo bianco a mo’ di bandiera in segno di tregua da cibo.
Quando si passa ad una dieta crudista si tende a mangiare molto, perché viene a mancare quel senso di pienezza che è in grado di dare il cibo cotto, ma è comunque una sensazione destinata a scomparire nel tempo. Questo perché la dieta crudista permette di pulire i villi intestinali (grazie ai quali il nostro organismo assimila le sostanze nutritive), che risultano occlusi dopo anni di dieta con molti scarti.
Occorre inoltre limitare al massimo il consumo di grassi saturi. Diminuire il numero dei tuorli d'uovo e prediligere gli albumi, i tagli di carne magra, come petto di pollo o tacchino, e carni rosse magre. Allo stesso tempo, aumentare il consumo di grassi salutari come gli oli di pesce, l'olio extravergine d'oliva, e l'olio di semi di lino. Usate il burro d'arachidi perché particolarmente energetico ed adatto a soddisfare il fabbisogno calorico.
×