*Il secondo passo è modificare le proporzioni tra i macronutrienti. Modificate gradualmente ladieta in modo che l'apportocalorico provenga solo per il 40% dai carboidrati; per farlo continuando a soddisfare il fabbisogno calorico occorre ridurre l'apporto totale di carboidrati ed aumentare considerevolmente l'apporto proteico giornaliero. Personalmente consiglio di assumere 2,2 grammi di proteine per Kg di peso corporeo al giorno. Tuttavia, diminuendo il consumo dei carboidrati, l'assunzione di proteine dovrebbe aumentare tra il 2,5 e 3,3 grammi per Kg di peso corporeo. >L'apporto proteico è determinato dalla diminuzione dei carboidrati nella dieta e dalla massa magra iniziale. Maggiore è la rigidità della dieta e la qualità di grasso corporeo che desiderate perdere, maggiore dovrà essere l'apporto proteico necessario per compensare la rilevante riduzione di carboidrati.
Moderare le quantità. A logica, bisogna mangiare in base al proprio dispendio energetico. Certo che è un calcolo difficile da fare e variabile! È per questo motivo che il “mangiare bene” non si decide sulla carta. È per questo motivo che è importante lasciar decidere allo stomaco: quando ha fame e quando è sazio. Ci vuole qualche giorno o settimana e un po’ di auto-osservazione)

También es posible que necesite seguir una dieta líquida completa por un tiempo después de haberse sometido a una cirugía en el estómago o el intestino. Igualmente, puede ser que necesite hacer esta dieta si está teniendo problemas para tragar o masticar. Si se le receta esta dieta debido a disfagia (problemas para tragar), su patólogo del habla le dará más instrucciones específicas. En ocasiones la dieta líquida completa es un paso entre una dieta de líquidos claros y volver a su dieta regular.
Si dovrebbe puntare per almeno 4 porzioni di verdura ogni giorno. Questo significa ½ tazza di verdura cotta o cruda 1 tazza. Fino a quando il vegetale non è sormontato da una medicazione grassi o salsa, si può mangiare il maggior numero di porzioni che vuoi da questo gruppo. Almeno 1 dei tuoi porzioni di verdura dovrebbe essere ricchi di calcio, verdure a foglia verde scuro, come broccoli, cavoli, o cavoli.
Per dimagrire con la dieta vegana, assicurati di avere a portata di mano la piramide alimentare vegan perché è un ottimo punto di partenza per comprendere i vari gruppi di alimenti che potrete assumere. La piramide vegan è un vademecum valido per tutte le persone che desiderano alimentarsi seguendo i princìpi vegani, non solo per chi deve dimagrire.

Avete mai visto la pubblicità televisiva dell' incredibile attrezzo per gli addominali AB-FLEX? Con un pezzo di plastica che permette un movimento isometrico, ci vogliono far credere che possiamo avere addominali scolpiti come quelli dei loro modelli! Naturalmente a nessuno di voi lettori è venuto in mente di comprare questo attrezzo (l'isometria da sola non ha mai fatto crescere nessun addominale e tantomeno ha tolto 10-20 kg di grasso!) ma in quest'articolo cercherò di aiutarvi ad ottenere gli stessi risultati, in una maniera sicuramente più laboriosa, ma più vicina alla realtà. E chiaro che ottenere una definizione natural non è facilissimo (altrimenti non esisterebbe quella NON NATURAL!). Il grasso corporeo ha funzioni assolutamente fondamentali nel nostro organismo e addirittura se è troppo basso, tra le altre cose, può causare la "caduta" dei reni (specialmente il destro), in quanto sostenuti da cuscinetti d'adipe.

Se chiedessimo alle persone di cosa hanno bisogno per sviluppare una buona massa muscolare e buttar giù un po’ di chili di grasso, la maggior parte, senza esitazione, ci risponderebbe: “Dovrei andare in palestra e tirar su un po’ di pesi”. Questa affermazione è in parte anche vera: dopo tutto andare in palestra è fondamentale per stimolare la crescita muscolare; ma sei molto distante dalla verità se pensi che questo sia l’unico fattore dell’equazione.
Nella ricerca, infatti, il gruppo di ricercatori della University of South Carolina ha preso in esame un campione di 50 adulti sovrappeso e li ha suddivisi casualmente in cinque gruppi, assegnando loro, per un periodo di tempo di sei mesi, cinque diversi tipi di dieta: 1) vegana, che esclude la carne, il pesce e qualsiasi prodotto di origine animale come latte e uova (e persino il miele); 2) vegetariana, che esclude la carne e il pesce, ma lascia aperte le porte ai derivati; 3) pesco-vegetariana, che permette l’assunzione di pesce e dei prodotti di origine animale; 4) semi-vegetariana, che consiste nel limitare la carne rossa a una volta la settimana e la carne bianca a un massimo di cinque volte alla settimana; 5) onnivora, che non prevede alcun tipo di restrizione.
La dieta liquida, nonostante sia ottima per idratare il corpo e perdere peso grazie alla eliminazione dei liquidi in eccesso, ha una controindicazione: non può essere seguita per più di due settimane. Gli alimenti solidi sono infatti necessari al nostro organismo per rimanere in salute e immagazzinare la corretta energia da bruciare durante il giorno.
Alternative della latteria quale la bevanda fortificata della soia. C'è un'esigenza del completamento del calcio se non è prodotti lattier-caseario contenuti. Il calcio è necessario per le forti ed ossa e denti sani. Le buone sorgenti di calcio per i vegani includono la soia fortificata, riso ed avena, impulsi, semi di sesamo, marrone fortificato o pane bianco, frutta secca quale l'uva passa, prugne ed albicocche secche ecc.
* Il primo passo per ridurre il grassocorporeo è diminuire gli zuccheri ed i grassi saturi, sostituendoli con cibi integrali. Prediligete la frutta, le verdure, le carni magre, i latticini a basso contenuto di grassi, le uova, gli arachidi e i semi. Assumente i carboidrati ad assorbimento più lento, come le patate dolci, la farina d'avena ed il riso integrale.
×