Se avete scelto questo tipo di alimentazione, per motivazioni personali, ma anche per poter dimagrire, sappiate che secondo la scienza avete comunque fatto la scelta giusta: uno studio scientifico dell’università di Oxford ha infatti dimostrato come chi segue uno stile di vita vegano abbia un indice di massa corporea più basso rispetto a chi mangia abitudinariamente le proteine animali.
Vi sono diversi miti da sfatare relativamente alla possibilità di perdere peso in modo rapido: se si effettuano diete alimentari drastiche il rischio è di perdere massa magra (muscolo) per attingere alle riserve di “grasso” accumulate; nel breve periodo il risultato è visibile, ma si recuperano i chili persi in un batter d’occhio; al contrario agire solo sulla massa grassa, con estenuanti sedute in palestra contribuisce a dare forma al muscolo senza bruciare effettivamente calorie. Cosa fare dunque? Il segreto è tutto nel proprio metabolismo. Ciò che occorre allenare è il metabolismo: paradossalmente meno si mangia, più il metabolismo si impigrisce e meno calorie si bruciano, ma mangiare più spesso non significa “abbuffarsi” spesso, occorre controllare le quantità, mangiare di tutto – dai carboidrati alle proteine – ma in quantità ridotte. Ecco, dunque, una serie di suggerimenti su come perdere massa grassa rapidamente e mantenere la linea nel tempo:
© 2018 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali - Mappa del Sito Torna ad inizio articolo: Dieta Liquida - Vai al Sito Mobile
C'è però un peccato di fondo in tutti i piani dietetici che promettono una perdita di peso veloce lasciando liberi di mangiare quei prodotti che il sentire comune associa ad un alimentazione ricca e pesante (carne, burro, grassi, pasta, formaggi, dolci): possono funzionare più o meno bene nel breve periodo, ma falliscono sempre quando si considerano gli effetti sulla salute nel medio e lungo periodo. Perdere peso, anche con una dieta pessima, contribuisce temporaneamente ad abbassare i trigliceridi, a migliorare l'efficienza dell'insulina e ad abbassare la pressione. Ma nel lungo termine si perdono questi vantaggi, e si acquistano ben più gravi svantaggi: insufficienza renale, aumento del rischio per malattie cardiache, tumori, osteoporosi, infarti, diabete, sono solo alcune delle patologie associate a diete ricche di grassi, proteine animali, e prive di fibre, frutta e verdura. Oggi purtroppo questo tipo di dieta coincide con quelle più in voga, che ogni giorno trovano nuovi adepti, spesso pubblicizzati indebitamente da stampa e talk-show televisivi.
In ogni caso, la velocità del flusso sanguigno è determinante, infatti se questo è molto lento assisteremo in una re-esterificazione, quindi nuovamente alla formazione del legame degli acidi grassi liberi con il glicerolo nelle cellule del tessuto adiposo, mentre un flusso sanguigno più veloce porterà all’allontanamento dei prodotti della reazione della HSL.
trovo davvero molto utili ed interessanti questi ultimi articoli che hai pubblicato, con consigli ed indicazioni pratiche, molto semplici, ma che spesso ci si dimentica. Da quando mi sono avvicinata alla PNL sto cercando di osservare in modo diverso le persone che mi circondano, il loro modo di vedere le cose ed affrontarle e noto che spesso si pensa che per ottenere qualcosa di “importante” per se stessi (es.un obiettivo lavorativo, di studio, dimagrire, cambiare un comportamento poco utile…)si crede di dover fare qualcosa di ecclatante…Invece sono tanti piccoli gesti che fanno la differenza!

Assicurarsi che i metodi di cottura in una dieta vegetariana sono sani. Evitare di friggere. Invece, provare a rosolare in olio d'oliva, tofu alla griglia o al vapore verdure. Ci sono molte buone fonti per le ricette vegetariane. Sito di Martha Stewart è una buona risorsa, in quanto è la sua rivista "Everyday Food", dove le ricette sono gustosi e spesso facile da preparare. Un'altra buona risorsa è il blog di cucina "101 Libri di cucina", che dispone di molte ricette vegetariane che sono deliziosi in ogni stagione.
Inserisci nella tua routine un digiuno di 12 ore. Non spaventarti: la maggior parte del tempo dormirai. Ridurre il tempo dei pasti a 12 ore al giorno può aiutarti a perdere peso, secondo quanto dice uno studio.[14] Dovrai sempre assumere le calorie quotidiane raccomandate per te, ma limita i pasti a un periodo di 12 ore, per esempio facendo colazione alle 7 e terminando la cena alle 19. Anche se il processo non è ancora completamento chiaro agli esperti, questo digiuno di 12 ore potrebbe spingere il tuo corpo a bruciare grassi anziché il cibo.
In realtà non è la prima volta che uno studio conferma le potenzialità della dieta vegetariana nei confronti della perdita di peso. Sempre gli esperti del Physicians Committee for Responsible Medicine l’anno scorso avevano pubblicato una revisione di 15 studi condotti un po’ in tutta Europa e Stati Uniti, arrivando alla stessa conclusione: la dieta vegetariana consente di dimagrire più facilmente con una perdita di peso media di 10 chili in 44 settimane.
Dallo studio emerge, dunque, che non c’è bisogno di eliminare i tanto temuti carboidrati, quando vogliamo dimagrire. «Non è scritto da nessuna parte che una dieta ipocalorica bilanciata debba escluderli», chiarisce Giacinto Miggiano, direttore del Centro di ricerche in nutrizione umana al Policlinico Gemelli di Roma. «I nostri organi, incluso il cervello, hanno bisogno del glucosio, che il corpo assume proprio dai carboidrati. Quello che si consiglia durante una dieta, di conseguenza, è ridurre il loro consumo e distribuirli meglio nell’arco della giornata».

ALIMENTAÇÃO SAUDÁVEL ALIMENTOS PARA DIETA BEBIDAS PARA EMAGRECER BENEFÍCIOS DOS ALIMENTOS BOLO LIGHT BOMBANDO NA WEB CALORIAS DOS ALIMENTOS CARBOIDRATOS CHÁS EMAGRECEDORES COMPOSIÇÃO CORPORAL CONDIÇÕES DE SAÚDE CUIDADOS COM A PELE DIABETES DIETA DE PROTEINAS DIETAS DETOX EMAGRECIMENTO EXERCÍCIOS AERÓBICOS FAMOSOS FISICULTURISMO FISICULTURISTAS GANHO DE MASSA MUSCULAR HORMÔNIOS IMAGENS DE MOTIVAÇÃO LANCHE MITOS MOTIVAÇÃO MUSCULAÇÃO MÉTODOS E DICAS ALTERNATIVAS NUTRIENTES O QUE ENGORDA OU EMAGRECE PLANTAS MEDICINAIS PROTEINAS RECEITAS DE SOPA RECEITAS LIGHT RECEITAS VEGETARIANAS REMÉDIOS PARA EMAGRECER SALADAS SOBREMESAS E DOCES LIGHT/FIT SOPAS PARA EMAGRECER SUCOS PARA EMAGRECER SUPLEMENTO ALIMENTAR SUPLEMENTOS PARA EMAGRECER SUPLEMENTOS PARA MASSA MUSCULAR TIPOS DE DIETA VITAMINAS E MINERAIS
Más que desventajas, lo que existen sobre la dieta líquida son mitos. La dieta líquida no fue pensada para bajar de peso, sino que es la forma en la que los médicos preparan el organismo del paciente para diferentes procedimientos o, también, para mitigar algunos malestares no provocados por enfermedades, como los vómitos, las náuseas o la diarrea, por nombrar algunos.
Molti studi in merito sono concordi nell’affermare che per dimagrire si deve ridurre il consumo di carboidrati. Così facendo si può perdere il grasso in eccesso. C’è da considerare che i carboidrati sono contenuti in una vasta varietà di alimenti, quali: cereali, i prodotti lattiero-caseari, la frutta, i legumi e le verdure amidacee. Di conseguenza si dovrebbe ridurre il consumo di cereali, patate, mais, piselli, carote, fagioli, lenticchie, banane, mango, ananas e uva. Sono tutti alimenti particolarmente ricchi di carboidrati, se confrontati con altri. Secondo gli esperti mangiare una grande quantità di proteine aiuta a perdere peso. Le proteine infatti aiutano a sostenere la massa muscolare magra e il metabolismo durante il processo di dimagrimento. È necessario scegliere le proteine più magre per minimizzare l’apporto di calorie. Tra gli alimenti consigliati, ci sono: pollame, pesce, uova, latticini e carne magra di manzo. E ancora: è necessario mangiare dalle cinque alle nove porzioni di verdure non amidacee e frutta a basso contenuto di zucchero. Tutti alimenti che contengono una grande varietà di vitamine, minerali e fibre essenziali. Altra regola da seguire: ridurre il consumo di zuccheri e carboidrati raffinati. Infatti il consumo eccessivo di zuccheri e di altri carboidrati raffinati comporta l’accumulo di grasso nel corpo, soprattutto nell’area dei fianchi e dell’addome. Evitare quindi bevande zuccherate, i pasti pronti o surgelati, i gelati e altri dolci surgelati, i pasticcini, le patatine, i cracker, le zuppe e i pasti in scatola, i biscotti e le torte.

La dieta liquida funziona a grandi linee come la dieta degli 8 bicchieri d’acqua (che trovate spiegata QUI) e si differenzia per la maggior parte nel periodo di tempo in cui seguirla. Questa dieta, infatti, prevede l’assunzione di molti alimenti liquidi in favore di quelli solidi che, però, non sono eliminati totalmente dal piano nutrizionale previsto. Gli 8 bicchieri d’acqua da bere durante la giornata rientrano ovviamente all’interno della dieta liquida, perché sappiamo ormai bene che assumere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno è fondamentale per perdere peso e per smorzare la fame durante la giornata.
Dietas líquidas normalmente são indicadas para processos pré-operatórios ou pré-exames. Mas, também há pessoas que acreditam que ao se alimentarem apenas por líquidos, podem reduzir o peso. Todos tomam sucos e bebidas frequentemente, e foi com esse pensamento que essa dieta foi criada: tornar os acompanhamentos das refeições na maior parte ou totalidade da alimentação.
Probabilmente l'unico motivo che spinge questi "esperti" è puramente di ritorno economico e pubblicitario. Spesso queste diete sono accompagnate da interi pacchetti di prodotti a marchio, i loro creatori si proclamano "geni" o incompresi dalla comunità scientifica, e riescono grazie alla complicità dei media a crearsi un seguito di veri e propri adepti, che grazie al buon vecchio passaparola riescono a fare di una idiozia la nuova moda del momento.

Se chiedessimo alle persone di cosa hanno bisogno per sviluppare una buona massa muscolare e buttar giù un po’ di chili di grasso, la maggior parte, senza esitazione, ci risponderebbe: “Dovrei andare in palestra e tirar su un po’ di pesi”. Questa affermazione è in parte anche vera: dopo tutto andare in palestra è fondamentale per stimolare la crescita muscolare; ma sei molto distante dalla verità se pensi che questo sia l’unico fattore dell’equazione.
×