Ho una sola domanda: proseguendo con un regime di questo tipo, avendone già adottato uno da due mesi (infatti ho perso peso come volevo), continuando a carbo ancora più bassi, non rischierei di aumentare un’eventuale resistenza all’insulina e incorrere in grossi acquisti di peso futuri? Stesso discorso a maggior ragione se elimino l’aerobica (che ho usato specie inizialmente per alzare il consumo calorico, venivo da un periodo sedentario) 🙂

La seconda: la perdita muscolare. Secondo i grafici dello studio, il campione vegetariano ha perso più peso, ma anche più muscolo, cosa che non viene menzionata nello studio, ma si evince dai grafici. La perdita di muscolo è il dato più significativo, mentre la perdita di grasso sottocutaneo è simile, e così la perdita di grasso addominale. (Credo di aver letto correttamente i grafici, ma per qualsiasi obiezione e rettifiche sugli stessi potete scrivermi su [email protected])
Al termine dei sei mesi di studio, con sorpresa dei ricercatori, quella che provocava una perdita più significativa di peso corporeo, malgrado l’elevato contenuto in carboidrati, era la prima dieta, vale a dire la vegana. Chi seguiva questo regime, infatti, perdeva oltre il 4% del proprio peso e 7,5 chili di media. Secondo la prima autrice dello studio Gabrielle Turner-McGrievy, sono essenzialmente due le ragioni di questo risultato. «Primo motivo: i vegani consumavano più cibi contenenti fibre che li aiutavano a saziarsi, evitando di sentirsi affamati e mangiare in eccesso. Secondo motivo: la loro dieta era povera di grassi e quindi probabilmente includeva meno calorie».
Ingrassare dipende molto dal metabolismo.. la mia dietologo oltre a consigliarmi di fare almeno 5 pasti al giorno per evitare le abbuffate della sera mi ha consigliato anche di muovermi il più possibile per smaltire la massa grassa!! Mi sono presa una cyclette su ebay annunci (non posso permettermi di andare in palestra) e faccio sempre le scale a piedi anche se nel mio palazzo c’è l’ascensore!!
I vegetariani scelgono di non mangiare carne, che include il pollame, carne di maiale, manzo e frutti di mare. I vegani scelgono di non mangiare tutto ciò che proviene da un animale, tra cui carne, latticini, uova, e nella maggior parte dei casi, il miele. I vegani anche scegliere di non indossare prodotti di origine animale, come la pelle, seta e lana. Le persone possono scegliere di adottare una dieta vegetariana o vegana per motivi morali o di salute.

REALIZZATO NELL'UNIONE EUROPEA CON INGREDIENTI DI ALTA QUALITÀ: Tutti i nostri prodotti sono stati realizzati secondo gli standard e le normative europee e sempre selezionando i migliori ingredienti e la migliore qualità. Il nostro team di nutrizionisti garantisce che tutti i nostri prodotti soddisfino sia le normative che le aspettative sul prodotto.
Si dovrebbe avere non più di 1 Dolci porzione al giorno. I suoi dolci dovrebbero essere grassi. Prova frutta se si voglia dolci. Altre idee basso contenuto di grassi includono una ciotola di cereali zuccherato grano intero con latte di soia a basso contenuto di grassi, un frullato di latte di soia / frutta, o banane saltate o mele (in acqua e un po ‘di sciroppo d’acero), con un po’ di cannella.
Gli alimenti ricchi in grassi e zuccheri devono essere consumati con parsimonia. Gli alimenti grassi includono i petroli, i condimenti dell'insalata, la crema, gli alimenti trasformati, le patatine fritte, i biscotti, le pasticcerie, gelato, gli alimenti dei dolci ecc. in questo gruppo forniscono le calorie e l'energia vuote sotto forma di grassi e di zuccheri. Sono poveri in altre sostanze nutrienti essenziali.
Carboidrati che hanno un indice glicemico (GI) elevato sono rapidamente ripartiti per il corpo e causano un rapido, forte aumento dei livelli di glucosio nel sangue, che a sua volta innesca il pancreas a rilasciare grandi quantità di insulina. L’insulina è necessario per il corpo per essere in grado di utilizzare il glucosio per l’energia, ma alte quantità di insulina promuovere deposito di grasso nel corpo. Al contrario, i carboidrati a basso indice glicemico, che prendono molto più tempo per digerire, provocano solo una piccola, lento aumento dei livelli di glucosio nel sangue e di insulina. Inoltre, gli alimenti a basso indice glicemico ridurre il desiderio in quanto forniscono il corpo con un lento, costante fornitura di energia. La maggior parte delle verdure non amidacee, legumi e frutta hanno un rating basso indice glicemico mentre la maggior parte raffinati cibi e patate ricchi di carboidrati sono classificati in alto sulla indice glicemico.
Os sucos, além de refrescantes, são grandes aliados da manutenção da dieta líquida. Eles ajudam na desintoxicação do organismo, tonificação da pele e proporcionam mais energia para encarar as atividades do dia a dia. Por isso, confira abaixo algumas receitas de suco para incluir nos lanches da dieta líquida ou para fazer a sua manutenção nos dias que não estiver de dieta:
¿Sirve la dieta líquida para perder peso? No, zanja Alcón. "Bajo ningún concepto se deben usar para otro fin que no sea el terapéutico, ya que son dietas muy incompletas nutricionalmente". E incluso en ese caso, nunca se deben prolongar más de lo necesario. "El sobrepeso lo provocan los malos hábitos alimenticios durante todo el año. Con las dietas-milagro, o dietas heterodoxas, el peso se recupera enseguida porque se saltan lo principal: haber aprendido a comer correctamente durante todo el año".
Nella ricerca, infatti, il gruppo di ricercatori della University of South Carolina ha preso in esame un campione di 50 adulti sovrappeso e li ha suddivisi casualmente in cinque gruppi, assegnando loro, per un periodo di tempo di sei mesi, cinque diversi tipi di dieta: 1) vegana, che esclude la carne, il pesce e qualsiasi prodotto di origine animale come latte e uova (e persino il miele); 2) vegetariana, che esclude la carne e il pesce, ma lascia aperte le porte ai derivati; 3) pesco-vegetariana, che permette l’assunzione di pesce e dei prodotti di origine animale; 4) semi-vegetariana, che consiste nel limitare la carne rossa a una volta la settimana e la carne bianca a un massimo di cinque volte alla settimana; 5) onnivora, che non prevede alcun tipo di restrizione.
L’acqua non fornisce calorie, ma può aumentare la sensazione di pienezza. In realtà, è stato suggerito che bere grandi volumi di acqua ghiacciata potrebbe effettivamente bruciare calorie. Questo perché l’acqua di ghiaccio deve essere riscaldata alla temperatura del corpo quando entra nel corpo, che richiede energia (calorie). Il consumo di 2 litri di acqua ghiacciata al giorno si tradurrebbe in circa 70 calorie extra bruciate.
Modo de Preparo: Aqueça o óleo e refogue o alho e a cebola; junte a abóbora picada, refogue mais um pouco, acrescente o gengibre picado e refogue mais; coloque a água fervente até cobrir todos os ingredientes; retire do fogo, espere amornar e bata no liquidificador até conseguir uma consistência homogênea; depois coloque a mistura novamente na mesma panela e leve ao fogo para aquecer por cerca de 3 minutos. Sirva com um fio de azeite.
La lista delle ricette è infinita, con un pizzico di creatività si può frullare e centrifugare di tutto. I fanatici del benessere vi aggiungono anche integratori (i cosiddetti booster come estratti in polvere di alghe, tè verde, antiossidanti), i più golosi si limitano a soddisfare le esigenze del palato con combinazioni più dolci. C’è quello depurativo, anticellulite, rigenerante, dimagrante, quello che rinforza le difese immunitarie, quello che sgonfia e altri ancora, così colorati e invitanti da farci pensare che solo a berli ne trarremo beneficio. La passione per gli smoothies, questo il nome moderno dei beveroni a base di frutta e verdura frullate in acqua, latte o yogurt, non deve però fuorviarci: la realtà è che non esiste un elisir salutare per eccellenza. Il valore di una dieta liquida è piuttosto racchiuso nell’apporto di micronutrienti essenziali per far funzionare al meglio il nostro organismo, allontanandoci da possibili deficit nutrizionali. Alla base, però, ci deve essere una dieta quotidiana che metta in tavola, ogni giorno, una grande varietà di alimenti, limitando il consumo di grassi, le bibite zuccherate e gli alcolici. Succhi, spremute e frullati possono essere, ad esempio, un valido stratagemma per convincere i bambini ad assumere le tanto detestate verdure sotto un’altra forma, mitigandone il sapore. Oppure una scelta dettata dal caldo, quando sotto l’ombrellone non vogliamo appesantirci e sentiamo l’esigenza di rinfrescarci e idratarci. Nessun ruolo depurativo in senso stretto: in assenza di patologie e quando ci alimentiamo in modo corretto, i nostri fegato e reni assolvono il loro dovere di eliminare i rifiuti delle attività metaboliche.
Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla dieta liquida, dai pro ai contro, dai menù tipo agli apporti benefici e ai segnali che il nostro corpo ci lancia per dirci: “Sì! Ti prego! Prova a farla questa benedetta dieta detox! Solo per qualche ora e vediamo come va, please!”, sventolando il tovagliolo bianco a mo’ di bandiera in segno di tregua da cibo.
Un articolo molto popolare di questo mio blog, è quello in cui spiego in che modo (facile, praticamente a occhio) possiamo capire se stiamo perdendo acqua e massa magra  in una dieta e lo trovate qui. Anche quando le persone vogliono dimagrire a tutti i costi, infatti, a nessuno interessa davvero prendere peso per poi riprenderlo: e, ahimè, è quello che accade quando facciamo una dieta drastica, ovvero una dieta o ipocalorica in modo rigido (dalle 800 alle 1300 calorie) o sbilanciata dal punto di vista nutrizionale (senza un macronutriente, per esempio i carboidrati, o comunque con l’eliminazione di così tanti alimenti, per esempio i cibi con glutine quando non si è celiaci o tutte le risorse di zuccheri semplici, da rendere difficile arrivare a bilanciare i macronutrienti). Ho studiato moltissimo l’argomento “ciccia” e ho sperimentato tutte le diete possibili su me stessa, a parte alcune molto pericolose; ho sperimentato vari allenamenti per perdere peso, programmi proposti da personal trainer, corsi di gruppo eccetera, tanto da avere anche una mia idea su cosa in genere funzioni.
×