Si dovrebbe puntare per almeno 4 porzioni di verdura ogni giorno. Questo significa ½ tazza di verdura cotta o cruda 1 tazza. Fino a quando il vegetale non è sormontato da una medicazione grassi o salsa, si può mangiare il maggior numero di porzioni che vuoi da questo gruppo. Almeno 1 dei tuoi porzioni di verdura dovrebbe essere ricchi di calcio, verdure a foglia verde scuro, come broccoli, cavoli, o cavoli.

💌 GARANZIA E DISPONIBILITÀ: Siamo una realtà giovane e internazionale con sede a Berlino. Abbiamo a cuore la vostra felicità e la vostra soddisfazione. Per questo motivo, siamo volentieri a disposizione per qualsiasi domanda o osservazione. Contattateci nel caso non siate soddisfatti di un prodotto o vogliate dirci la vostra! Siamo sempre a disposizione per trovare la giusta soluzione!
Inoltre la classifica principale viene aggiornata quotidianamente in modo da avere sempre prezzi e informazioni coerenti. Tutto ciò aiuta a mettere a confronto i prodotti in maniera professionale. Le valutazioni e le recensioni dei clienti permettono di ottenere rapide conclusioni per quanto riguarda; qualità, trasporto, tempi di consegna ed eventuali pregi o difetti di determinati prodotti.

Siamo in un'epoca dove la maggior parte delle persone, sia uomini che donne, vivono nell'ansia del sovrappeso. Un buon numero di noi è ben disposto a seguire una dieta per dimagrire. Dimagrire è, in effetti, una questione che lascia poche persone indifferenti. Purtroppo si tratta di una impresa delle più difficili poiché gli ostacoli sono numerosi, vari e estremamente difficili a sormontare.
PhenQ lavoro bloccando la produzione di grasso, sopprimere l’appetito, bruciare i grassi immagazzinati all’interno del vostro corpo, e migliorare i livelli di umore e di energia. Per fare questo, PhenQ utilizza una formula di alta qualità prodotta negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Questa formula combina la potenza di più pillole perdita di peso in una sola pillola. La formula afferma inoltre di utilizzare un ingrediente scientificamente provato e segreta che esalta ancora di più il potere della pillola di dieta.
Tuttavia, non è chiaro se si tratta di bassi livelli di vitamina C che causano aumento di peso o se il grasso in eccesso esaurisce il corpo di vitamina C. In ogni caso, ha senso consumatore una dieta ricca di vitamina C, se si desidera far fuori alcuni chili: evidenza suggerisce fortemente che alti livelli di vitamina C aiutano il corpo bruciare più grasso durante un allenamento. Uno studio ha trovato che le persone con basse concentrazioni nel sangue di vitamina C bruciato il 25 per cento in meno di grassi durante una sessione di 60 minuti a piedi su un tapis roulant rispetto alle persone con adeguate quantità di vitamina C. La vitamina C è necessaria per la produzione di carnitina, un composto che incoraggia il corpo a trasformare il grasso in carburante , anziché memorizzarlo nel corpo, e di mantenere i livelli di energia.
Come fare a seguire la dieta liquida? Vediamo una giornata tipo: la colazione è a base di tisane e succhi di frutta, mentre a metà giornata è previsto l’unico pasto solido consentito. “Non c’è un orario fisso, bisogna seguire la fame. Indicativamente le ore consigliate sono tra le 15 e le 17”. Le opzioni sono molteplici: “Io parto da una scelta vegana – illustra Speranza – e per questo motivo consiglio vegetali crudi, come finocchi, pomodori, carote o avocado con limone. Ma la scelta del pasto più adatto varia da persona a persona, e soprattutto dall’alimentazione che segue di solito. Se si è abituati a quattro pasti al giorno, io consiglio di evitare cibi impegnativi per l’apparato digerente, come la carne, e cibi “collosi” come il riso e gli amidacei”. Via libera dunque a gallette di mais, quinoa con i piselli, hamburger vegetariani e farro e orzo, “alimenti leggeri che venivano masticati a lungo anche dai soldati romani quando marciavano per ore e ore, accompagnati dalle verdure selvatiche”.
Debemos tener en cuenta que el exceso de azúcares y de sodio (sal) también puede producir una descomposición de la hidratación correcta del organismo; por ello debemos controlar el consumo de éstos y si son o no adecuados para nuestra patología en concreto (ya que si sufrimos una descomposición de las heces, por ejemplo, debemos saber que el exceso de azúcar puede provocarnos una diarrea osmótica complicando la situación gastrointestinal y aumentando el riesgo a sufrir deshidratación).
Anche alcune celebrità come Jennifer Lopez, Moby, Tobey Maguire e Lea Michele hanno affermato di aver adottato uno stile vegano per diverse ragioni, così come la nostra fitness coach Lunden, che è passata ad una dieta vegana (per il 95%), ha notato che dopo circa 5 anni si sente molto più energica e riesce a riposare meglio. Oggi ci rivolgiamo a tutti voi che iniziate una dieta vegana solo perché la segue una delle vostre celebrità preferite o perché volete perdere peso, per aiutarvi a fare questa transizione nel modo più consapevole ed efficace possibile.
I vegetariani scelgono di non mangiare carne, che include il pollame, carne di maiale, manzo e frutti di mare. I vegani scelgono di non mangiare tutto ciò che proviene da un animale, tra cui carne, latticini, uova, e nella maggior parte dei casi, il miele. I vegani anche scegliere di non indossare prodotti di origine animale, come la pelle, seta e lana. Le persone possono scegliere di adottare una dieta vegetariana o vegana per motivi morali o di salute.

Per i musulmani è il Ramadan, il nono mese del calendario islamico, e anche ebrei e cattolici resistono agli echi della fame con la preghiera, in alcune ricorrenze. Tutte le religioni invitano al digiuno per purificare lo spirito ma anche il corpo, non certo per mettere a repentaglio la salute dei fedeli. Dalle sacre scritture alle librerie, passando anche dalla scienza, ci ha pensato Michael Mosley, giornalista della BBC, a dare il via lo scorso anno al fenomeno del digiuno intermittente (il metodo si chiama appunto Fast Diet) con un manuale che negli UK é stato subito bestseller. Niente piatti tristi e sconditi, nè la mortificazione quotidiana di fare il conto delle calorie: si mangia ciò che si vuole (senza però strafogarsi) per cinque giorni la settimana, i restanti due si introducono al massimo 500-600 calorie, saziandosi magari solo con delle verdure o dei beveroni. Più facile per chi fatica a conciliare appetito e impegni con un rigido piano dietetico quotidiano, l’idea del digiuno intermittente lascia perplessi alcuni nutrizionisti più ‘conservatori’. Certo, sarebbe meglio educare a una sana alimentazione, da seguire tutti i giorni con convinzione, ma la restrizione calorica non è certo un’idea peregrina. «Negli animali abbiamo visto che un taglio delle calorie del 30% corrisponde minore rischio cardiovascolare, diabete, cancro e fa vivere più a lungo – spiega Luigi Fontana, della Divisione di Geriatria e scienze nutrizionali presso il Centro per la Nutrizione umana della Washington University di St.Louis, Usa, che da anni studia l’impatto della dieta sull’invecchiamento – Risultati osservati nei topi, non sappiamo ancora come applicarla all’uomo perché da personalizzare, anche in base all’età e al metabolismo di una persona. La stiamo testando su persone sovrappeso, osservando miglioramenti di importanti parametri nel sangue, in tutto il mondo si cercano biomarcatori per confermarne l’effetto positivo in termini di longevità anche nell’uomo». Come capire se dobbiamo darci un taglio con le calorie? «Dall’addome non piatto: se abbiamo grasso viscerale, che è associato a più alto rischio cardivascolare, significa che stiamo introducendo più calorie del necessario». Eliminare la ‘pancetta’ sì, ma senza esagerare con le restrizioni, sia che si scelga una dieta liquida o un digiuno intermittente: quando lasciate senza nutrimento per più di uno o due giorni, le cellule rilasciano nel sangue corpi chetonici, sostanze che affaticano anche il fegato e il cervello. Una vera e propria intossicazione, alla faccia del nostro desiderio di ‘disintossicarci’.
Stai assumendo abbastanza proteine? La massa magra, composta dai muscoli, va nutrita con un giusto apporto di proteine nella nostra dieta. Anche la dieta vegana le fornisce, ma è necessario fare attenzione a includerne abbastanza su base quotidiana. Per esempio alternando ogni giorno fagioli, lenticchie, ceci e altri legumi naturalmente ricchi di proteine e variare aggiungendo alla dieta tofu, seitan e preparati di soia.
Oltreoceano si dice ‘Go for 5+2!’, ed è ultimamente lo slogan più popolare per apparecchiare la tavola in modo consapevole, con un occhio di riguardo per la propria salute. Innanzitutto, contando le porzioni di frutta e verdura necessarie: i nutrizionisti lo hanno finalmente stabilito, sono sette quelle da assumere ogni giorno. Meglio se cinque di ortaggi e solo due di frutta, più zuccherina, (una porzione è, ad esempio, una mela o tre albicocche) per abbassare il rischio di infarto, ictus, diabete e anche prevenire alcuni tumori come ha dimostrato un recente studio dell’University College di Londra su 65 mila persone. Un altro trend molto in voga suggerisce di fare i conti non solo nel piatto ma anche sul calendario, scegliendo almeno due giorni di digiuno o semi-digiuno la settimana e poi concedersi pasti completi ed equilibrati nei restanti cinque. Solo mode? No, le basi scientifiche ci sono e c’è anche chi, fedele al motto del ‘5+2’, sceglie addirittura di combinare i due suggerimenti dirottandosi sulla ‘dieta liquida’, uno o due giorni la settimana: frullati, succhi e centrifugati aiutano, infatti, ad assumere molti più vegetali di quelli che si riuscirebbero a masticare e deglutire in un solo pasto e facilitano la cosiddetta restrizione calorica settimanale, che sembra essere il lasciapassare di longevità anche per chi non deve perdere i chili di troppo. A patto, è bene precisarlo, che a sperimentarlo siano persone in buona salute, senza condizioni patologiche di cui occuparsi responsabilmente.
Liberado o consumo de alimentos mais encorpados, pastosos para iniciar o organismo na nova forma de mastigar, digerir e absorver. São de 6 a 8 refeições por dia. Alimentação: carnes magras batidas, ovos moles batidos, legumes em forma de purê, vegetais cozidos ou assados ou batidos, macarrão, arroz batido, frutas macias, gelatina diet, iogurte desnatado.

BEN TOLLERATA: Il principio di sostanza pura ci vieta di usare dolcificanti, coloranti, leganti ed altri additivi nei nostri prodotti. Inoltre, sono privi di gelatina, lievito, soia, antiagglomerante come sali di magnesio di acidi grassi, aromi, conservanti, pesticidi, fungicidi, fertilizzanti artificiali, stabilizzanti. Non contengono anche gli allergeni

Carboidrati che hanno un indice glicemico (GI) elevato sono rapidamente ripartiti per il corpo e causano un rapido, forte aumento dei livelli di glucosio nel sangue, che a sua volta innesca il pancreas a rilasciare grandi quantità di insulina. L’insulina è necessario per il corpo per essere in grado di utilizzare il glucosio per l’energia, ma alte quantità di insulina promuovere deposito di grasso nel corpo. Al contrario, i carboidrati a basso indice glicemico, che prendono molto più tempo per digerire, provocano solo una piccola, lento aumento dei livelli di glucosio nel sangue e di insulina. Inoltre, gli alimenti a basso indice glicemico ridurre il desiderio in quanto forniscono il corpo con un lento, costante fornitura di energia. La maggior parte delle verdure non amidacee, legumi e frutta hanno un rating basso indice glicemico mentre la maggior parte raffinati cibi e patate ricchi di carboidrati sono classificati in alto sulla indice glicemico.


La vitamina D è una vitamina liposolubile che è naturalmente presente in alcuni alimenti come fegato, tuorlo d’uovo, pesce e latticini arricchiti con vitamina D. Tuttavia, la maggior parte delle persone si incontrano la loro vitamina D ha bisogno attraverso l’esposizione alla luce solare che innesca il corpo di sintetizzare la propria vitamina D. Una carenza di vitamina D è stata associata con una maggiore accumulo di grasso e obesità.

Disclaimer:Salve espresse indicazioni in senso contrario, Amazon non è il produttore degli articoli venduti sul sito. La confezione e i materiali informativi che accompagnano l´articolo potrebbero contenere informazioni piú dettagliate rispetto a quelle mostrate sul sito. Ti Consigliamo, pertanto, di non basarti solo sulle informazioni qui presentate e di non considerarle esaustive o sostitutive di un consulto medico.
Buongiorno Debora, è la prima volta che ti scrivo, ma ho da poco iniziato il percorso che suggerisci per dimagrire senza dieta e volevo un po’ raccontarti le mie impressioni. Ho 43 anni e da quando ne ho 16 mi torturo con le diete….ho un pessimo rapporto con il cibo, solo ora mi sto accorgendo che per me il cibo è sempre stato un nemico…perché mi piace troppo e nello stesso tempo perché mi fa male…ma questo mi portato ad un costante sovrappeso! Ora la mia nutrizionista, (dalla quale ho imparato moltissimo su come è bene nutrire con amore il nostro corpo) mi ha detto “basta”! Mi ha detto smetti di essere a dieta fai una pausa poi fra un po’ ne riparliamo. Allora ho rispolverato dalla libreria il tuo libro con il CD. Lo avevo comprato un paio di anni fa perché avevo fatto un mini corso in line su la pnl legata al dimagrimento…molto interessante ma dopo un paio di settimane ho lasciato perdere e ho ricominciato a mangiare velocemente e a non visualizzare più….quindi l’ennesimo insuccesso! È questo che mi fa paura…ora mi sento benissimo, da una settimana sto mangiando bene perché lo voglio io e mi voglio davvero più bene…mi sembra di avere avuto una rivelazione che mi fa vedere tutto da un altro punto di vista…ma poi??? Cosa succederà se non avrò più molto tempo per visualizzare prima dei pasti…o per mangiare lentamente appoggiando la forchetta? Diventerà tutto più automatico con il tempo? Comunque voglio davvero ringraziarti per questo nuovo approccio che mi hai insegnato!!!!

Sbollentare le foglie di lattuga ed eliminare la costa dura. Sovrapporre le foglie a 2 a 2 e distribuirvi al centro un po’ di ripieno di cuscus. Chiuderle poi a involtino, legarle e sistemarle in una teglia. Aggiungere il succo di limone, l’olio rimasto, qualche rametto di timo, sale e pepe. Coprire gli involtini di lattuga a filo di acqua e cuocere a fiamma bassa per 30 minuti circa.


it considerando che l'articolo 3 del regolamento (CEE) n. 2763/75 prevede la proroga dei contratti di ammasso a condizioni da definire; che, a norma dell'articolo 3, paragrafo 1, lettera f) del regolamento (CEE) n. 1092/80 della Commissione, del 2 maggio 1980, recante modalità per la concessione di aiuti all'ammasso privato di carni suine (7), modificato dal regolamento (CEE) n. 201/85 (8), nei contratti di ammasso deve essere indicata la possibilità di ridurre o di prorogare il periodo di ammasso;
Il calcio è a lungo stato conosciuto per il suo ruolo nel sostenere ossa e denti forti, ma negli ultimi anni la comunità scientifica ha stabilito che questo importante minerale ha un ruolo molto più ampio. Nuove prove suggeriscono che il calcio svolge un ruolo importante nel metabolismo energetico e nella regolazione della composizione corporea e che può contribuire a ridurre il grasso corporeo e mantenere un peso ideale. Una dieta ricca di calcio è stato associato con aumentata perdita di peso / tessuto adiposo totale addominale un basso indice di massa corporea (BMI) e una circonferenza vita più breve e più bassa. Una differenza di 1 grammo di apporto giornaliero di calcio è stata associata con una differenza media nel peso corporeo di 8 kg! Inoltre, le persone che consumano medio-alte quantità di calcio (più di 6 grammi al giorno) hanno dimostrato di avere una percentuale di grasso corporeo inferiore. Le buone fonti di calcio sono il latte e altri prodotti caseari, ma anche molte verdure a foglia verde e frutti di mare.
All’ora di pranzo si può scegliere per verdure diverse ogni giorno, abbinate con aromi freschi e profumati. Per non annoiarsi a tavola è importante variare soprattutto le consistenze: peperoni, melanzane e zucchine grigliate, la delicatezza delle puree di broccoli romaneschi, cavolfiori o zucca, la croccantezza delle cruditée (sedano, cipollotti, rapanelli, germogli, cetrioli, insalate).
Alcune diete liquide sono fortemente ipocaloriche (400-800kcal/die totali) e, in assenza di sorveglianza medica, possono compromettere lo stato di salute, causando anemia, ipotensione, ipoglicemia, ipopotassiemia, disidratazione (nonostante siano liquide), stipsi, acidosi metabolica, ipovitaminosi, deplezione (o ipotonia) della massa muscolare ecc.
La lista delle ricette è infinita, con un pizzico di creatività si può frullare e centrifugare di tutto. I fanatici del benessere vi aggiungono anche integratori (i cosiddetti booster come estratti in polvere di alghe, tè verde, antiossidanti), i più golosi si limitano a soddisfare le esigenze del palato con combinazioni più dolci. C’è quello depurativo, anticellulite, rigenerante, dimagrante, quello che rinforza le difese immunitarie, quello che sgonfia e altri ancora, così colorati e invitanti da farci pensare che solo a berli ne trarremo beneficio. La passione per gli smoothies, questo il nome moderno dei beveroni a base di frutta e verdura frullate in acqua, latte o yogurt, non deve però fuorviarci: la realtà è che non esiste un elisir salutare per eccellenza. Il valore di una dieta liquida è piuttosto racchiuso nell’apporto di micronutrienti essenziali per far funzionare al meglio il nostro organismo, allontanandoci da possibili deficit nutrizionali. Alla base, però, ci deve essere una dieta quotidiana che metta in tavola, ogni giorno, una grande varietà di alimenti, limitando il consumo di grassi, le bibite zuccherate e gli alcolici. Succhi, spremute e frullati possono essere, ad esempio, un valido stratagemma per convincere i bambini ad assumere le tanto detestate verdure sotto un’altra forma, mitigandone il sapore. Oppure una scelta dettata dal caldo, quando sotto l’ombrellone non vogliamo appesantirci e sentiamo l’esigenza di rinfrescarci e idratarci. Nessun ruolo depurativo in senso stretto: in assenza di patologie e quando ci alimentiamo in modo corretto, i nostri fegato e reni assolvono il loro dovere di eliminare i rifiuti delle attività metaboliche.

Grazie alle sue proprietà uniche per la salute, la dieta vegetariana può essere utilizzata come dieta per la perdita di peso. Contiene grandi quantità di fibra alimentare, che fornisce una sensazione di sazietà per un lungo periodo di tempo. Inoltre, ha una grande quantità di antiossidanti e vitamine, che supportano il corretto funzionamento di tutto il corpo. Una dieta vegetariana equilibrata, insieme all'attività fisica, è un mezzo efficace per combattere l'eccesso di peso. Secondo una ricerca condotta nei più grandi centri scientifici del mondo, i vegetariani hanno sicuramente meno problemi di obesità e sovrappeso.
Aggiungere gli ingredienti in una pentola e lasciate sul fuoco per circa 15 minuti fino a quando non inizia a bollire. Dopo di che filtrate il tè e lasciate raffreddare. Si raccomanda di non aggiungere zucchero, ma se necessario si può aggiungere un po ‘ di miele per addolcire. Prendere il tè sempre prima dei pasti, per un massimo di tre volte al giorno.
A.D.A.M., Inc. está acreditada por la URAC, también conocido como American Accreditation HealthCare Commission (www.urac.org). La acreditación de la URAC es un comité auditor independiente para verificar que A.D.A.M. cumple los rigurosos estándares de calidad e integridad. A.D.A.M. es una de las primeras empresas en alcanzar esta tan importante distinción en servicios de salud en la red. Conozca más sobre la politica editorial, el proceso editorial y la poliza de privacidad de A.D.A.M. A.D.A.M. es también uno de los miembros fundadores de la Junta Ética de Salud en Internet (Health Internet Ethics, o Hi-Ethics) y cumple con los principios de la Fundación de Salud en la Red (Health on the Net Foundation: www.hon.ch).
Garanzia semplice numero 1: Promettiamo che PRO-Burn Gocce Dietetiche Massima Forza avrà un effetto positivo sulla tua pelle entro 30 giorni! Siamo così sicuri nella splendida efficacia di questi ingredienti che offriamo questa semplice garanzia immediata. Hai il potere di decidere che cosa pensi del prodotto e dei risultati. Garanzia semplice numero 2: Ti promettiamo che se provi PRO-Burn Gocce Dietetiche Massima Forza per 30 giorni e non vedi alcun miglioramento notevole, ti daremo un rimborso completo dei soldi spesi, fino all’ultimo centesimo! Sei tu a decidere. Nessuna domanda o moduli da compilare, solo un rimborso completo. Due garanzie: così ora con le tue due garanzie sai che: Promettiamo che PRO-Burn Gocce Dietetiche Massima Forza avrà un impatto positivo sulla tua dieta e sulla perdita di peso. Se sei in qualche modo insoddisfatto del prodotto, puoi riavere i soldi indietro. Questo lo rende una scommessa abbastanza sicura, non è vero? È veramente una doppia garanzia senza domande, senza preoccupazioni, senza fastidi, senza rischi. O PRO-Burn Gocce Dietetiche Massima Forza funziona e inizi a notare una perdita di peso entro 30 giorni o avrai i tuoi soldi indietro.

La información aquí contenida no debe utilizarse durante ninguna emergencia médica, ni para el diagnóstico o tratamiento de alguna condición médica. Debe consultarse a un médico con licencia para el diagnóstico y tratamiento de todas y cada una de las condiciones médicas. En caso de una emergencia médica, llame al 911. Los enlaces a otros sitios se proporcionan sólo con fines de información, no significa que se les apruebe. © 1997-2018 A.D.A.M., Inc. La duplicación para uso comercial debe ser autorizada por escrito por ADAM Health Solutions.
“Io personalmente, la faccio quando serve, ma la consiglio vivamente. Si può fare per una sola giornata per stare leggeri, oppure per un periodo un po’ più lungo, come progetto disintossicante e rigenerante. Ovviamente prima di intraprendere una dieta di questo tipo è sempre opportuno consultare il medico”. Per chi volesse approfondire questo il regime alimentare previsto dalla dieta liquida, ci sono svariate possibilità: “Un incontro che farò con il medico crudista Giuseppe Cocca (Presidente dell’associazione europea vegetariani) a giugno nelle Marche” e il forum dedicato.
Date al vostro corpo un po' di tempo per abituarsi alla nuova situazione alimentare con SanaExpert Figur Aktiv. Si consiglia pertanto la regolare assunzione per un periodo di almeno 2 o 3 mesi. Interrompere l'assunzione per circa una settimana prima di iniziare con un nuovo ciclo. Si prega di notare che per un controllo del peso di successo è necessaria la combinazione di diversi fattori. Questi comprendono un adeguato esercizio, una dieta sana e un atteggiamento positivo.

🌿 UN ALLEATO NATURALE: La Garicinia Cambogia favorisce la perdita di peso, inibendo la formazione e l'accumulo dei grassi e trasformando zuccheri e carboidrati in energia. Grazie al suo effetto saziante permette di controllare la fame nervosa. Aumenta inoltre i livelli di serotonina, l'ormone della felicità e del buon umore. Contrasta la produzione dei trigliceridi e del colesterolo cattivo.


SENZA ADDITIVI E 100% VEGAN: Le capsule sono testati in laboratorio certificato in Germania sui pesticidi, microbiologia e metalli pesanti. Sono senza lattosio-gelatina, di distaccanti come sali di magnesio di acidi grassi (magnesio stearato) esente da cariche, senza glutine, sapori, conservanti. Lo facciamo anche in assenza di coloranti e stabilizzanti.

Non solo: chi segue un regime vegetariano di solito riesce a mantenersi in forma senza sforzi e praticando poca attività fisica. Questo stile di vita (perché è proprio così che possiamo definirlo) infatti comporta l’eliminazione di cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri raffinati, comportando una notevole perdita di peso in breve tempo e senza il fastidioso effetto yo-yo. Ma non è finita qui, perché la dieta vegetariana fa anche bene all’umore e ci aiuta a combattere l’invecchiamento precoce.
Il corpo ha bisogno di tutti gli alimenti e di diversi tipi, cibi grassi inclusi, la cosa importante è non mangiare troppo qualsiasi tipo di cibo. Sostituire l’hamburger con il petto di pollo è inutile se si mangia tanto di entrambi, poiché i cibi non apportano grassi, ma calorie; è vero che i cibi grassi hanno più calorie e l’eccesso di calorie che il corpo non riesce a sintetizzare si traduce in accumuli di grasso. La regola è: mangiare meno, un po’ di tutto.
×