en On application by the exporter and by way of derogation from Article 6(1) first subparagraph of Commission Regulation (EEC) No 1964/82(27) on special export refunds for certain cuts of boned meat of bovine animals, where customs export formalities or the formalities for placing under any of the arrangements provided for in Articles 4 and 5 of Regulation (EEC) No 565/80 were not completed by 30 June 1999 at the latest for the total quantity of meat given in the certificate referred to in Article 4(1) of Regulation (EEC) No 1964/82 issued before 30 June 1999, the special refund shall be retained by the exporter for the quantities which have been exported and released for consumption in a third country.

Hoodia Gordonii: Si tratta di un cactus trova nei deserti. L'estratto di Hoodia Gordonii agisce come un ottimo appetito suppressant. Esso contiene una molecola conosciuta come P57, che invia segnali al cervello, lasciando lo so che lo stomaco è pieno. Pertanto, a consumare l'estratto o pillola, la fame viene soppresso. È stato usato come un soppressore da secoli. Hoodia è disponibile greggio, così come nella forma di pillole. E 'popolare ed efficace, ma anche costoso.
Una delle caratteristiche principali della lipocalina 2 è la capacità di attraversare la barriera emato-encefalica, uno ‘scudo' che protegge il tessuto cerebrale da potenziali elementi nocivi presenti nel sangue, legandosi successivamente ai neuroni dell'ipotalamo, che regola l'appetito. Non è ancora noto se la lipocalina 2 abbia gli stessi effetti anche sull'uomo, tuttavia sono emersi alcuni indizi incoraggianti; ad esempio, nei pazienti diabetici è emerso che minore è la concentrazione dell'ormone e maggiore è la tendenza all'obesità, così come risulta meno equilibrato il metabolismo del glucosio. Gli studiosi, che hanno pubblicato i risultati delle proprie indagini su Nature, hanno già in programma ulteriori approfondimenti.

Please note, the unsubscribe process for the Company's electronic mailings will not automatically unsubscribe your information from any third party users of the data. You may still receive electronic mailings sent on behalf of third parties and your Personal Information may be shared with third parties for use in offline marketing and data appends, including email appends unless you unsubscribe as provided above. Because third parties maintain separate databases, you will need to unsubscribe from each source individually, if desired. This allows you to pick and choose which subscriptions to maintain and which to discontinue.

You agree to indemnify and hold us, as well as our officers, directors, owners, predecessors, successors in interest, agents, subsidiaries and affiliates, harmless from any demands, loss, liability, claims or expenses (including attorney's fees), made against us by any third party due to or arising out of or in connection with your use of the Site, use of the service, or your failure to perform any duty under the law.


(ANSA) - ROMA - Prendere caffeina fa dimagrire? Non è un "efficace" soppressore dell'appetito, visto che non ha alcun effetto a lungo termine, se non qualche conseguenza "virtuosa" giusto in un breve lasso di tempo. Di questo ne sono convinti i ricercatori del Buffalo State College il cui studio è stato pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics. Quindi, se da una parte un lieve effetto positivo c'è stato (assumere una piccola quantità di caffeina al mattino porta a consumare il 10% in meno in una colazione a buffet come quella messa a disposizione dai ricercatori), dall'altra l'effetto smorza-fame non persiste durante il giorno e non ha avuto alcun impatto sulle percezioni dei partecipanti. Ecco perché, sulla base di questi risultati, gli studiosi hanno concluso che la caffeina non è efficace come soppressore dell'appetito e come aiuto per la perdita di peso. "La caffeina viene frequentemente aggiunta agli integratori alimentari dicendo che sopprime l'appetito e facilita la perdita di peso. Una precedente ricerca aveva ipotizzato che la caffeina accelerasse il metabolismo o influenzasse le sostanze chimiche del cervello che sopprimono l'appetito. Inoltre, l'evidenza epidemiologica suggerisce che i consumatori regolari di caffeina hanno un indice di massa corporea inferiore rispetto ai non consumatori. Lo scopo del nostro studio era di determinare se la caffeina potesse essere collegata a una riduzione dell'apporto alimentare o della mancanza di appetito", spiega la ricercatrice Leah M. Panek-Shirley. (ANSA).

La quota proteica in questo caso sarà alta, molto più che in massa, per sfruttare al massimo la loro funzione anticatabolica e quindi preservare il più possibile la massa magra costruita, oltretutto andranno anche a ricostruire la massa muscolare danneggiata dagli allenamenti, che a causa della quota calorica più bassa avrà sicuramente un recupero più lento.
In questa fase noi vogliamo massimizzare la perdita di grasso corporeo. Ma non solo, noi vogliamo anche massimizzare il risparmio proteico. Come possiamo fare tutto ciò? Prima di tutto partiamo con la premessa che la fase a basso contenuto di carboidrati non è molto ricca di grassi nel senso che i pochi grassi che saranno concessi diverranno quasi esclusivamente da MCT (medium chain triglycerides, trigliceridi a catena media, per esempio forniti dall’OLIO DI COCCO) e da DAG (di-acil glicerolo, in abbondanza negli olii di semi).
Cookies. The Company currently uses cookie technology to associate Internet-related information about you with information about you in its database. The Company may use the standard cookie feature of major browser applications and third-party providers, including but not limited to Google Analytics features (Remarketing, Google Display Network Impression Reporting, the DoubleClick Campaign Manager Integration and Google Analytics Demographics and Interest Reporting). The Company may employ internally developed cookies and tracking codes, which allow the Company to store a small piece of data on a visitor's computer (or any other device a visitor uses to access Online Services) about the visit to the Site or use of the Applications. Further, the Company may use other new and evolving sources of information in the future. We may use cookies to: keep track of the number of return visits to the Site; accumulate and report aggregate, statistical information on Site usage; deliver specific content to you based on your interests or past viewing history; and, save your password for ease of access to the Site.

Uno studio del 2008 dalla Loughborough University, nel Regno Unito, ha scoperto che l'esercizio aerobico aumenta la produzione del vostro corpo di ormoni grelina e il peptide YY, che controllano l'appetito. Questo ha dimostrato di essere vero in peso normale, ma non le persone in sovrappeso, come le persone in sovrappeso erano meno fame anche prima di esercitare.
Occorre inoltre limitare al massimo il consumo di grassi saturi. Diminuire il numero dei tuorli d'uovo e prediligere gli albumi, i tagli di carne magra, come petto di pollo o tacchino, e carni rosse magre. Allo stesso tempo, aumentare il consumo di grassi salutari come gli oli di pesce, l'olio extravergine d'oliva, e l'olio di semi di lino. Usate il burro d'arachidi perché particolarmente energetico ed adatto a soddisfare il fabbisogno calorico.
×